Archivio | shopping RSS feed for this section

10 + 1 indispensabili per i primi mesi di vita del neonato

19 Apr copertine biologiche delicate per neonati

Quando Camilla stava per nascere sono stata presa dall’ansia di avere tutto a disposizione e disponibile a portata di mano. Copri capezzoli in cotone biologico? Ce li avevo. Tre tipi diversi di tiralatte? ce li avevo. In realtà con il senno di poi ho capito che le cose veramente utili per una mamma e il suo bimbo appena nato sono pochissime.

Se state ancora aspettando che la morfologica vi dica il sesso del vostro piccolo ma i nonni non vedono l’ora di riempirvi di regali, se state leggendo tutte le pagine web sugli indispensabili per la cura del bebè ma non siete soddisfatte, se volete fare un regalo elegante ad un’amica in attesa ma volete anche che sia un oggetto utile: questo album fa per voi!

Ho fatto una lista degli accessori per bimbo e per mamme che io reputo fondamentali e pratici da usare sopratttto se siete neomamme. Spero vi possa essere utile o che possa aiutare qualche amica in preda allo shopping compulsivo da nascita!

Cuscino allattamento:

cuscino allatamento per mamme con decorazioni designSanto subito il cuscino per l’allattamento! Di notte in gravidanza lo usavo per dormire sul fianco supportando schiena e pancione; appena nata la bimba quando non lo usavo per supporto all’allattament lo mettevo… sotto il sedere! Ero molto molto molto più rilassata! Sul sito ci sono diversi colori e trame.

Lo trovi qui: http://amzn.to/2hutMNp

 

Tutina con bottoni davanti

tutina neonato ciniglia bottoni davantiProvate cambiare 6 volte al giorno (se va bene! Avete idea di quanta cacca facciano i bimbi appena nati?) vostro figlio appena tornati a casa dall’ospedale con la paura di rompergli un braccio! Le tutine con i bottoni davanti si aprono del tutto ed è molto più facile fare il cambio pannolino!

Le trovi qui:

Family Nation ha le tutine con le zebre e altri animali

 

 

Set da 4 mussole biocopertine biologiche delicate per neonati

Ho amato queste mussole di cotone di bamboo dal primo momento che le ho viste, tant’è che le regalo a tutte le mie amiche in attesa!
Sono quattro asciugamanini che possono essere usate anche come copertina o lenzuolino da passeggio.
Le fantasie sono amorevoli!

Le trovi qui: http://amzn.to/2ifCRIt

 

Culla Next della Chicco

culla chicco next to me montessorianaQuesta non è indispensabile, ma è molto molto utile.
Potete dormire fianco a fianco senza rischiare di fare cadere il vostro cucciolo, e all’occorrenza prenderlo per la poppata notturna rimanendo a letto. Il bimbo sentirà la vostra presenza e non lo abituerete al lettone!

Tra l’altro comprandola su Amazon si risparmiano un sacco di soldi.
http://amzn.to/2hqfeuN

 

Fasciatoio portatile pieno di tasche

cambia pannolino da viaggioPer poter uscire e appoggiarvi dappertutto quando avrete bisogno di cambiare il pannolino ( e credetemi, succederà spesso!)

Non tutti i posti hanno i fasciatoi in bagno o nei serivi, e sicuramente meglio usare una protezione anti germi 😀

Lo trovi qui: http://amzn.to/2isdW4c

 

Quadro portafoto con set impronta

cornice portafoto elegante con kit stampo manineUn quadro in elegante legno laccato per ricordarvi quanto piccoli erano i piedini e le manine dei vostri cuccioli.

L’argilla per lo stampo è sicura e atossica!

E magari quando i nostri figli saranno grandi otremo regalarlo a loro in attesa dei nipotini.

Lo trovi qui: http://amzn.to/2hP4SWk

 

Set da bagno biologico per neonati

chicco set bagno biologico per neonatiIl contatto fisico tra i genitori e il neonato è di vitale importanza per i nostri piccoli perché imparano a conoscerci attraverso le nostre carezze!

Meglio prenderci cura della loro pelle con prodotti puri e biologici come questo set corpo di Chicco, composto da bagnoschiuma e shampoo, olio da massaggio, balsamo protettivo e spazzolina in setole morbide.

E’ anche una bellissima confezione regalo.
http://amzn.to/2ifLenz

Kit cura del corpo per bimbi

chicco set pulizia e cura del corpo bimboQuesto mini set per la cura del bimbo è pratico e contiene tutto il necessario! Si può portare anche in viaggio e la cerniera della custodia lo rende sicuro.

Il kit della Avent (in vari colori) comprende: astuccio con elastici porta oggetti, forbicine per unghie del neonato, taglia unghie, lima per unghiette neonato, termometro digitale, pompetta per il naso, massaggia gengive, spazzolina in setole e pettinino. È tutto mini come i nostri bimbi ❤

Lo trovi qui: http://amzn.to/2hxAQdA

Accappatoietto a forma di squalo

asciugamanno squaloPer le prime temibili nuotate in vasca!

Non credo ci siano bisogno di ulteriori descrizioni. Se seguite il link trovate anche altre versioni: oltre allo squalo rosa, anche la pecora, il koala, il mostro verde… Che paura! 😀

Li trovi qui: http://amzn.to/2hqbVEa

 

 

Collana con ciondolo chiama angeli per la mamma

ciondolo chiama angeli con sonaglio per mammeIl chiama angeli è un grazioso ciondolo in argento che ci possiamo concedere noi mamme in attesa.

I nostri bimbi possono sentire attraverso il pancione il suono delicato del campanellino all’interno del ciondolo già dalla 20esima settimana di gestazione!
E se lo sentiranno anche appena nati troveranno un suono familiare nel mondo, oltre alla voce della mamma

Lo trovi qui: http://amzn.to/2obMmeg

 

 

Yankee candle per la mamma

candele profumate yankee candle verde vanilla lime
Rilassatevi oh voi che potete!
In attesa di notti insonni e pannolini da cambiare, prendetevi qualche candela profumata della yankee candle, che hanno il vasetto in vetro e i profmi migliori per le candele, accendetene una e leggete un buon libro in silenzio.
Godetevela!

Trovate qui tutti i profumi: http://amzn.to/2hKqA0d

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Annunci

Top 10 giochi educativi montessoriani 0 – 6 per regali di Natale intelligenti

29 Nov Bimbi intelligenti e giochi montessori per Natale

Mamma single

Da quando sono una mamma single ho cambiato un pochino modo di fare nella relazione tra la casa e Camilla; le regole educative sono sempre le stesse decise con papà Simone, ma nostra figlia cresce e io sono sola in casa e quindi ho dovuto giocare alcune carte sul comportamento.

Come dice il comico Louis C.K., il genitore è l’unico lavoro e che non puoi mollare lì. “Ah, io me ne vado! Non voglio neanche l’ultima busta paga, mi licenzio!” No, non puoi farlo! Sei fregato 🙂  Ci sono giorni in cui hai le spalle al muro e pensi: “Ho creato io questo essere umano in miniatura? Non posso fare cazzate, non posso mollare, non deve diventare una teppista!”
E ti ci metti con tutta l’anima, senza urlare, ripetendo le cose 27 volte, intonando mantra mentali, facendo rispettare regole e lasciando che l’autonomia di tuo figlio diventi stabile.

Quando si è single però ci sono giorni in cui la voce finisce e si risponde con i monosillabi, a volte si lascia sgarrare una regola perché non si ha la forza di tener loro testa;  per far da mangiare invece di avere una trottola impazzita per la cucina che rischia di ustionarsi le lascio guardare 15 minuti in più di cartoni. Perché non c’è nessuno che mi dà il cambio, o che risponde con me o che lotta al mio fianco contro i soprusi di una 4enne.

E a volte il senso di colpa (e bada, è un sentimento di responsabilità e il desiderio di riparare al danno causato, anche se presunto) cresce perché mi sembra di non donare mai abbastanza tempo alla mia bimba, mentre corro tra le cose di casa, un pasto nutriente e una commissione da fare al volo con lei invece che giocare con lei.

Con questo Natale, allora, vorrei farci un regalo; un pretesto per le coccole tra mamma e figlia. Giochi educativi che riescano a  farci stare insieme, ridendo sul divano, giocando e imparando la vita. Non solo giochi materiali, ma anche  esperienze e momenti condivisi, che spero le rimangano nel cuore e la crescano forte e felice. Così, sto spulciando su internet alla ricerca di giochi di legno formativi, in stile Maria Montessori, e attività da fare insieme.

Giochi montessoriani

Per i più piccoli (1-2 anni) trovo molto interessante anche la scatola sensoriale termica, per allenare il senso tattile e capire la sensazione di più caldo o più freddo. La trovate con quattro coppie di materiali diversi;  su Pinterest non ho trovato DIY termici ma ci sono tantissime tavole sensoriali multiattività per bimbi piccoli, come questa. Unica pecca: sono da costruire da soli 🙂

Quando Camilla aveva quasi 2 anni ha ricevuto in regalo il gioco dell’acquario con i pesciolini calamitati. Una versione elegante del gioco della pesca, dove i bimbi con la canna attirano i pesci con la calamita/amo, un modo per giocare con tutta la famiglia e imparare l’arte della pazienza perché l’attrazione magnetica è forte ma la calamita è piccola, e del rispetto del proprio turno, perché si gioca tutti insieme! In più lo spazio delimitato dalle pareti dell’acquario in legno non fanno volare i pesci sotto il divano rischiando di perdere tutti i pezzi del gioco.

La scorsa settimana invece abbiamo preso al Lidl una collana con i ciondoli in legno e Camilla ha imparato a fare i nodi con il laccio per poterla mettere al collo. Eravamo in cucina mentre giocavamo e io le ho detto che sono molto orgogliosa di lei e della pazienza che ha avuto nel provare. Avrà recepito? Non lo so, intanto continuo a mandare messaggi positivi! Per sviluppare l’abilità dei nodi c’è la tavoletta di legno apposita “allacciare le scarpe“, oppure la tavoletta delle attività motorie fini come allacciare la zip, i bottoni, i nodi e le clip.

Per i bimbi in attività prescolare (4 – 6 anni) invece impazzisco per i giochi che insegnano a contare: questo set con i numeri e i bastoncini colorati mi piace perché i bimbi imparano sia il pensiero logico-matematico che l’associazione del numero astratto al segno grafico. E poi quando ci si stufa di contare, con i bastoncini si possono fare i disegni bidimensionali sul pavimento 😀

A proposito di disegni, costruzioni e lego, il papà di Cami ha preso due giochi geniali secondo me: uno è il domino, che usano per fare le file o le costruzioni (quello nel link ha  i pezzi colorati!) e con il quale allenano motricità fine e la resistenza allo sconforto quando si distrugge la costruzione prima della fine; l’altro è il geomag, le barrette magnetiche con le sfere per fare gli angoli. Non è Montessoriano ma con questo gioco mentre si costruisce si impara il concetto di gravità, tridimensionalità, peso e equilibrio. Poi rotolano tutte le sfere in giro per casa ma per un po’ ci si diverte.

Al numero 1 della lista dei regali di Natale che farò a Cami però c’è una lavagnetta magnetica creastorie che la affascina da tantissimo tempo: questa lavagnetta è geniale perché permette di avere diversi giochi in un solo stumento (disegno, calamite, lettere e numeri, pennarelli…)  in modo da poter giocare in autonomia per un tempo abbastanza alto senza il mio intervento. Utilissimo durante l’attesa nelle file o al ristorante.  Secondo me è anche un ottimo esercizio per allenare l’ordine. Se i pezzi del gioco non si mettono a posto si rischia di perderli e non poterci più giocare. Questo è il regalo che da mamma chiederò a Babbo Natale per la Cami (tanto lei ha chiesto che le venissero gonfiate le gomme della biciclettina, per cui siamo a posto).

E alla sera, quando siamo sfinite, e vogliamo infilarci sotto il plaid del divano e svenire, bisogna mettere a posto. Ma la Montessori dice di renderli indipendenti, ordine incluso! Con l’anno nuovo vorrei prendere a Camilla un bel letto che possa sistemare da sola, e degli altri cestoni porta oggetti per dividere e mettere in ordine i giochi per categoria con delle etichettone disegnate da lei. (lego, bambole, pasta modellabile, cose da disegno ecc.). Mi sono già inamorata dei contenitori Legoma per l’organizzazione della camerà dovrò pensarci un’altra volta 😀

Ce la farà questa mamma a crescere un essere umano senza fare troppi danni?
Tu come fai a fare tutto?

Shopping experience con Showroomprive

5 Dic shopping su showroomprive dillo alla mamma

Ok, quest’estate mi sono data alla pazza gioia, tra gli acquisti per la casa e quelli online per me.

Devo dire che lo shopping per la casa è stressante quando si vive insieme: bisogna scegliere i colori dominanti delle stanze, scegliere se dipingere o meno le pareti di un bel colore diverso dal bianco ospedale, cercare un mix di tonalità da accostare, ma anche optare per uno stile piuttosto che un altro per il design dei mobili. Ovviamente uomo e donna non vanno mai d’accordo su questi aspetti (nel caso in cui l’uomo abbia un’opinione a riguardo).

Mentre fare acquisti per se stessi è così gratificante, è una coccola! La ricerca, la selezione delle taglie, avere finalmente anche tu il maglioncino del color marsala moda top 2015 (ops, l’hai comprato ed ora è entrato in voga il pantone serendipity!). Comprando online poi, quando acquisto vestiti nessuno può fare commenti a riguardo; le cose per la casa arrivano già dentro casa così si possono spacchettare e posizionare strategicamente in modo da far sembrare che il nuovo acquisto in realtà sia sempre stato lì; in più non devo vestirmi per incontrare commessi antipatici e Camilla può rimanere nel suo letto per fare il pisolo pomerdiano.

Ho approfittato al volo dell’occasione di provare la shopping experience di Showroomprive.it perché avevo disperato bisogno di cose per la casa, e c’erano un sacco di vendite aperte con oggettini tremendamente deliziosi e altri super organizzativi (cosa che mi fa impazzire, se c’è da organizzare, io compro!) e anche un sacco di vestiti di marca a prezzi competitivi.

L’indecisione, insomma.

shopping su showroomprive dillo alla mamma

Mentre curiosavo, mi sono accorta che quando si entra in una vendita e si aggunge un prodotto ad un carrello, bisogna acquistarlo o svuotare il carrello per entrare in un’altra vendita. Per cui vi invito a sbirciare un po’ tutte le promozioni che vi ispirano e a lasciare aperte nelle nuove finestre qeulle in cui comprerete ^.^

La navigazione è fatta molto bene, i prodotti sono ben descritti e ci sono belle foto. Ora vi chiederete, perché volevo comprare dei porta asciugatutto? Non lo so, ma erano belli, erano un SET! E come tutti sanno i SET vanno acquistati.

acquisto SET casa su showroomprive

 

showroomprive

Nei dettagli del prodotto puoi vedere le caratteristiche tecniche e alcune volte una piccola bellissima sorpresa: puoi proporre un prezzo diverso da quello esposto per acquistare nello store ❤

contratta il prezzo su showroomprive - dilloallamamma

Quando proponi una cifra, il software calcola se il prezzo verrà accettato o meno, e nel caso negativo ti offre comunque una via di mezzo tra la tua offerta e la loro. La tecnologia vince sempre, provate ad andare in negozio e chiedere lo sconto alla commessa della Benetton 😀

showroomprivè prezzo

(per la cronaca: poi non ho comprato il pulitore a vapore, credo che simone mi avrebbe cacciato fuori di casa se l’avessi fatto).

Al momento del pagamento puoi inserire un buono acquisto o  codice sconto per Showroomprive.it (che vi darò!)  🙂

Cattura

Dopodiché, inserisci i dati della carta o paghi con paypal (il sito è sicuro, certificato da netcomm) ed è fatta! appena il magazzino avrà i tuoi prodotti, ti verranno spediti direttamente a casa.

Ho eseguito questa proceda almeno 5 volte, ehm, ho comprato varie cose… Se siete curiose di sapere cosa ho acquistato alla fine, vi rimando al post del super pacco che mi è arrivato a casa. Ci sarà anche il codice sconto per showroomprive.it da utilizzare sul sito per i vostri acquisti 🙂 Molte vendite adesso hanno la consegna in 72 ore, utile per gli ultimi regali!

Consigli sui regali di Natale? No, grazie.

28 Nov

Già da metà novembre iniziano a pullulare nell’internetsfera i maledettissimi post che consigliano regali di Natale bellissimi, sfavillanti, ideali, poco costosi. Ora manca un mese a Natale e ve lo posso dire: no. I regali che trovate nelle newsletter dei negozi outlet di casalinghi non sono le soluzioni ai vostri problemi. Vi prego, se non sapete che regalo fare ai vosti parenti o amici, fermatevi, respirate e leggete qui.

Quest'anno piantiamola con i regali del cavolo

Innanzitutto, vi svelo il mio errore: anche io per anni e anni da inizio novembre in poi stilavo liste, giravo negozi, cercavo su internet chiavi di ricerca come “regali poco costosi” “regali per lui sotto i trenta euro” “regali nerd” e poi mi mettevo le mani nei capelli, piangevo e iniziavo a sbattere la testa contro il muro, perché lo sappiamo tutti: le soluzioni facili non sono mai soluzioni valide per comprare regali di Natale decenti.  Tutti, nel nostro inconscio, lo sappiamo, quindi ecco una lista di cose da NON fare:

  • Arrivare a metà di novembre cercando “il regalo giusto per il mio fidanzato” su google:  non è giocare d’anticipo, sei nella cacca come tutte le altre donne, mettiti l’anima in pace. Gli uomini non hanno la capacità di comunicare il desiderio di possedere un oggetto effimero -non so enanche se ne hanno bisogno-, e Google non ti darà la risposta;
  • Credere a quello che ti dicono i grandi portali femminili: non hanno niente di nuovo da dirti, riciclano gli articoli degli anni passati e ci buttan dentro qualche nuova immagine di design  trovata su pinterest, immagine che non avrà il link per lo shop ergo tu non riuscirai mai a comprare niente di quello proposto;
  • Come sopra con le riviste: titoli come “i 150 regali cheap &chic da fare alle tue amiche per Natale” sono tutta fuffa (nonchè a volte ricicloni degli articoli di internet scritti dalle stesse testate, secondo me)! Lo sai già, saranno proposti i profumi nuovi, i trucchi, le borse di Chanel, i portafogli Braccialini, le cuffie per ascoltare la musica e qualche sex toy dalla forma fantasiosa. Indovinate? E’ tutta pubblicità!
  • Cedere alle immagini dei post sponsorizzati  con scritto a caratteri cubitali “idea regalo” “trova il regalo perfetto”: sono post come tutti gli altri, oggetti come tutti gli altri, a volte più rossi, a volte più lanosi (ovvero oggetti fatti di lana). Non lo consigliano perché è un buon prodotto, ma perché sono pagati per farlo sotto il periodo delle feste natalizie. Ne vedo tantissimi in giro, vedo blog riempirsi di solo post sponsorizzati. Per loro vale la quantità e non la qualità;
  • Gift box, vade retro! Sono ancora sconcertata dal fatto che queste scatole regalo non siano ancora andate in fallimento: me ne hanno regalate due e non sono mai riuscita ad utilizzarle. Come esperienza personale, la sconsiglio.

Insomma si è capito, oggi sono un po’ anticonsumistica, cinica, disillusa. E parlo di tutto questo non perché voglio creare un buco nero al marketing delle feste di Natale, ma perché non sono questi i regali che le persone che amiamo si aspettano di ricevere. Le persone a noi care vogliono ricevere affetto, amore, abbracci e coccole; un regalo deve traboccare di emozioni, fare commuovere, essere utile nella sua semplicità. Deve ricordarci che la persona che ce lo dona ci ama, è fiera di noi, ci vuole al proprio fianco, sempre. E così anche noi, per la persona speciale a cui vogliamo regalare qualcosa, è degna di ricevere tutto questo amore. Non sempre è facile, anche io ho avuto momenti neri di fantasia ed empatia in cui ho regalato oggetti senza nemmeno scrivere un biglietto (Ilaria perdonami!) ma dai miei errori ho imparato che se proprio non ho idea di cosa posso regalare, ci sono modi per aiutarmi nell’impresa:

  • Scorrete la timeline di facebook e le ultime pagine a cui ha messo like: ci saranno tanti spunti sulle cose che piacciono e sulle passioni che ha!
  • Date un’occhio alle bacheche di pinterest. Di solito anche lì ci sono immagini di cose che si desiderano: se siete fortunati l’immagine vi porterà direttamente ad un e-commerce!
  • Pinterest è utile anche per cercare qualcosa da creare con le nostre mani e regalare agli amici. Le sezioni DIY e Craft sono piene di spunti. Metterci d’impegno per regalare un oggetto costruito da noi con amore è veramente magico;
  • Le wishlist sono un sempreverde: sui siti preferiti si inseriscono sempre tantissime cose che si vorrebbero e che magari non compriamo perché costano troppo: utili per i regali di gruppo;
  • E se chi riceve il regalo non è un a persona tecnologica? Beh, in questo caso aguzzate vista e sensi. Ascoltatela e osservatela: sicuramente starà combinando qualcosa nella sua vita. Regalate un oggetto che possa supportarlo/a! C’è chi supera un brutto momento e ha bisogno di coccole, chi trasloca e ha bisogno di una mano con gli scatoloni… chi ha bisogno di svagarsi e chi ha bisogno di restare. Ricordate: un regalo non deve esere per forza comprato per essere bello.
  • Se la persona in questione è amante dei libri potete regalare un kindle: anche i meno tecnologici lo sanno usare (vale per gli zii e per i nonnni!). Va beh, io sono di parte. E’ molto facile comprarlo su Amazon e si può anche farlo spedire a casa della persona desiderata già decorato e impacchettato. E poi con l’abbonamento mensile a € 9.90 kindle unlimited gli amanti dei libri saranno super felici!
  • Siate coraggiosi: donate tutti i soldi del budget dei regali ad una buona causa e regalate ai vostri amici, morosi e parenti un bigliettino d’auguri scritto a mano! Aiutare persone in condizioni peggiori delle nostre è sempre giusto. Potete cercare informazioni sui siti di Telethon, Save the children, Emergency, Greenpeace…
  • Se sapete di una passione sconvolgente per l’arte o la musica, o la decorazione, regalate un corso. Mi sarebbe tanto piaciuto fare un corso di ceramica con mia mamma, sarebbe stato un regalo di Natale bellissimo! Trovate tanti corsi su groupon, sia online che nelle strutture della vostra città,  ma potete sceglierlo direttamente nei posti che già conoscete!
  • Passate del tempo insieme: che sia un cappuccino, fare una torta insieme, un concerto o un viaggio a Londra poco importa. E’ bello stare con le persone che si amano, no?

Riepilogando:

regali da non comprare cravatte calze e trucchi

Regali da fare: cose fatte a mano, concerti, libri

Sì, quelle al centro siamo io e le mie amiche ad un concerto ❤

Queste sono le cose che mi vengono in mente per azzeccarci con un buon regalo, voi che tecniche usate per scegliere i vostri regali? vi è sempre andata bene?

Com’é la vostra borsa da passeggino?

14 Ago

Io non ho una super borsa iper organizzata per il passeggino. Per questo chiedo a voi: quale avete? Quando abbiamo comprato il passeggino trio della Cam nel set era presente una misera borsa in tessuto plastico con chiusura a portafoglio con il velcro: un disastro, si apriva sempre. Ho cercato in lungo e in largo una borsa iper accessoriata piena di tasche e zip, porta ciucci e porta biberon ma i costi erano veramente eccessivi e mi sono rifiutata di prenderla. (Quanto lucrano le aziende che vendono oggetti per bambini? Come se i bambini eccetto nei primi mesi e per i vestiti avessero bisogno di oggetti su misura per loro per sopravvivere). Insomma, abbiamo legato dei bottoni e fatto le pence alla borsa per tenerla chiusa e siamo andati avanti fino ad oggi, complice una piccola pochette con tante tasche della Carpisa che mia mamma ci aveva regalato e che uso tutt’ora per le cose più piccole e da tenere pulite.

Un mese fa ho comprato una semplicissima borsa da mare in plastica, nera a pois fluo con la chiusura a zip. L’abbiamo sfruttata tantissimo al mare e a casa è diventata automaticamente la sostituta ideale della borsa di Camilla. Almeno questa è simpatica da vedere e si chiude perfettamente!
image

Oramai Camilla è grande però e porto con me solo un cambio, un pannolino e la felpa. Ma cerco ancora quell’organizzazione perfetta che solo le borse da passeggino sanno dare. Allora, fatemi sognare, per favore… Com’é la vostra borsa? Quali requisiti deve avere per essere perfetta?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: